Confetture di Pesche di varietà antiche

Forse non tutti sanno che le pesche sono originarie del Tibet e arrivarono probabilmente in Italia nel I secolo d.C. come testimoniano gli affreschi pompeiani di quel periodo. La loro coltivazione si sviluppò a partire dal Medioevo come appare dai tanti statuti comunali dell'epoca, dove vengono segnalate come frutti da mettere a dimora e su cui pagare i dazi. Fino alla metà del 1500 rimasero un frutto elitario per poi trovare una coltivazione più estensiva.

Nel territorio di Vigoleno, cosi come in tutto l'Appennino Parmense e Piacentino il tipo di terreno in parte argilloso non favorisce una crescita ottimale e le varietà antiche presente costituiscono un vero patrimonio di biodiversità in quanto sostituite da piante ibride, più commerciali e produttive. 

Ma il sapore e il profumo delle specie antiche che coltivo in agricoltura biologica certificata, come la Pesca di Vigna o l'Agostana bianca, sono inconfondibili e danno gusto e una genuinità anche alle confetture.



 Confetture Extra di Pesche Antiche
Coltivazione biologica e preparazione artigianale in piccoli lotti stagionali

Pesche (250g)

Degustazione: da consumare a colazione o per accompagnare formaggi.

INGREDIENTI:  pesche zucchero di canna, limone.

Potrebbe eccezionalmente contenere pezzi di nocciolo . Laboratorio che utilizza frutta a guscio

Valori nutrizionali medi per 100g: frutta utilizzata per 100g di prodotto: 90g - Valore energetico kj 625, kcal 149, Grassi 0,039 g di cui saturi 0,03g, Carboidrati 37,88 g di cui zuccheri35,79g, Proteine 1,46g, Fibre 2,36g, Sale 0,003g

Scadenza lotto: da consumarsi preferibilmente entro fine 01/2022

SHOP ONLINE

Pesche & Menta

Prossima produzione 2021

Pesche & Amatetti

Prossima poduzione 2021