Ale SchieppatiJPG

Alessandra Schieppati, giornalista e imprenditore agricolo, nata in provincia di Milano nel 1967, laureata in Scienze Politiche all’Università Statale di Milano, ha fin da piccola coltivato la passione per la natura e gli animali, cani e cavalli in special modo.


Con la sua famiglia, per motivi di lavoro, ha viaggiato in tutto il mondo, soggiornando per lunghi periodi anche in Nord Africa. Subito dopo la Maturità Scientifica al Gonzaga di Milano, entra nell’azienda di famiglia alternando lo studio universitario allo sviluppo del ramo editoriale, società di primo piano nei settori dell’automobile, della moda, del design, dell’aeronautica, dell’alimentazione, dello sport, del turismo e del lifestyle. Coordinatrice di eventi e manifestazioni legati al tempo libero, Alessandra è stata anche collaboratore di Telelibertà di Piacenza, della Gazzetta di Parma e responsabile motori del quotidiano Libero.
Nel 1999 decide di trasferirsi a Vigoleno, sull’Appennino Piacentino, pur continuando a viaggiare con Milano per motivi legati al lavoro.

Dall’aprile 2011 Alessandra, oltre alla carriera di giornalista, si occupa a tempo pieno della Tenuta Podere Borgo di Vigoleno® dove produce miele biologico, prodotti bio, alleva animali e coltiva la terra secondo i principi della sostenibilità ecologica.
Oltre ad occuparsi in prima persona dell'allevamento delle api, della produzione del miele, della coltivazione dei terreni, della preparazione delle confetture di frutti antichi, nella Scuderia del Podere Borgo di Vigoleno® gestisce i cavalli secondo un programma personalizzato di Gestione Naturale della Scuderia del Borgo di Vigoleno®, punto di riferimento per la creazione di scuderie e maneggi che guardano al benessere del cavallo e alla valorizzazione del territorio.

Lasciata Milano, la vita quotidiana in campagna di Alessandra nella Tenuta del Podere Borgo di Vigoleno® non ha voluto essere una fuga dalla città o un ritorno nostalgico al passato, ma la ricerca di un nuovo tipo di benessere, un nuovo lusso naturale, che guarda alla qualità delle cose e della vita.

In un contesto socio-economico non facile come quello che stiamo vivendo in questi anni il ritorno alla vita di campagna è la dimostrazione che anche qui in Italia i progetti che si basano sul recupero dell’agricoltura e su buone idee e motivazioni solide, possono funzionare e possono offrire opportunità di crescita. Nascono così nuove capacità di portare alla luce e dare spazio anche a realtà di eccellenza qualitativa e artigianale.

Nella splendida cornice naturale degli oltre 5 mila ettari di terreno che circondano la Tenuta del Podere Borgo di Vigoleno® gli animali, il frutteto, l’orto e il giardino diventano protagonisti di uno stile di vita che recupera la loro vera essenza e funzionalità.